cc_roccamonfina

PROCURA DELLA REPUBBLICA presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere COMUNICATO STAMPA Nella mattinata del 16 giugno 2021, in Roccamonfina (CE), i Carabinieri della locale Stazione,

hanno dato esecuzione all’Ordinanza di applicazione di misura coercitiva emessa dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta di questa Procura, nei confronti di una giovane coppia resasi responsabile di rapina aggravata in concorso e lesioni personali. L’attività d’indagine condotta dai militari dell’Arma e diretta da questa Procura, ha permesso di accertare che gli indagati, in data 24 aprile 2021, consumavano una rapina ai danni di un pensionato di Roccamonfina – loro conoscente – sottraendo al predetto la somma di 1.000,00 euro. In particolare i due indagati si avvicinavano alla vittima e, nonostante il tentativo di difesa della stessa, con violenza, gli sottraevano il portafogli ed il denaro ivi contenuto e al, fine di darsi alla fuga, lo strattonavano per il braccio, facendolo cadere a terra e cagionandogli una lesione alla mano. Le dichiarazioni rese dalla persona offesa, corroborate dalle immagini dai fotogrammi estrapolati dalle telecamere di video sorveglianza pubblica, hanno permesso di identificare gli indagati, i quali hanno agito approfittando del pregresso rapporto di conoscenza con la persona offesa, dell’età avanzata della vittima e delle sue difficoltà di deambulazione, dimostrando una spiccata capacità delinquenziale. Gli arrestati, dopo le formalità di rito sono stati sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni. Santa Maria Capua Vetere,18 giugno 2021.
IL PROCURATORE DELLA REPUBBLICA Dott.ssa Maria Antonietta Troncone M. fto