D3129569-7E8C-410D-A9F9-EA7E259803F4

Morti e feriti, dicevano a Roma, un cuccumetto pieno!

Preferenze CARINOLA Futura
Preferenze CARINOLA Futura

Giuseppe D’Amaro
Giuseppe D’Amaro

Si è salvato il solo Giuseppe D’AMARO dei magnifici, il più votato in assoluto con 430 preferenze delle quali 213 prese nelle sezioni 1e2 quindi a CARINOLA centro, e 84 alle sezioni 9 e 10, mentre è stata la Caporetto per gli altri due candidati (Capriglione e MAZZUCCHI che pure potrebbero essere ascritti al gruppo vicino all’ex sindaco e avevano voluto differenziarsi con il comunicato stampa pubblicato anche da carinola.net.

Il comunicato ai più è sembrato, al di là del significato letterale, un volersi. differenziare come gruppo e a voler dare una importanza a chi fosse dietro le quinte maggiore di chi era a combattere in prima linea petto in fuori rischiando di fare la fine del “gatto in tangenziale”.

Chiaro e tondo che in questo modo chi ha partecipato alle riunioni preliminari alla formazione delle liste senza poi candidarsi in prima persona, come Antonella MIGLIOZZI, Luigi VERRENGIA e Antonio RUSSO, hanno perduto l’occasione irripetibile per un quinquennio di dare a Carinola la responsabilità e l’impegno teso non solo al risanamento economico e finanziario le cui condizioni non potranno certo essere attribuite a chi non amministra da quasi vent’anni!

Salvatore e nonno Achille
Salvatore e nonno Achille

Tra un gatto nel sacco ed un “gatto in tangenziale “ ne corre di differenza e tanta!

I giovani che amministreranno Carinola nel quinquennio appena iniziato come, appunto Giuseppe D’Amaro e Salvatore MANNILLO e naturalmente la sindaca Giuseppina DI BIASIO non possono e non debbono essere giudicati prima ancora di averli visti all’opera solo perché i rispettivi genitori hanno ricoperte cariche nel passato più o meno prossimo!