491A4229-2076-4D83-B08B-E0BB06DC2B6B

Di “campanelli d’allarme” per la verità c’è ne sono stati diversi: sulla sp 44 dove a cinquanta metri dalla confluenza della sp77 cioè della strada che dalla statale n.7 Appia e attraversando San Donato porta a Carinola, strada che all’altezza del ponte dove inizia la stradina che porta all’agriturismo don Peppe aveva la sua “criticità” contraddistinta dalla ormai familiare transenna arancione!

Transenna che si è resa necessaria nelle ultime ore anche alla fine dell’ abitato di Casanova lato sud verso Falciano del Massico ma prima del cimitero San Lorenzo e quindi in territorio di Carinola.

Sembra che qualche buontempone, per non dire incosciente, abbia rimosso in un primo momento la transenna che poi è stata nuovamente sistemata per evitare problemi!

Ma non sarebbe ora di fare il punto della situazione strade esistenti nel territorio comunale e conseguenti provvedimenti da adottare e chi ha la titolarità e quindi la competenza per farlo?

Fin qui il negativo ma c’è un grande positivo con asterisco però intendiamoci: VIA GUARUSI, asfaltata e sistemata che è una meraviglia fino al punto che le griglie sui pozzetti non fanno più procurare sobbalzi e rumore ma l’asterisco sta nella incomprensibile ragione degli ultimi cento metri di questa via Guarusi alla periferia di Croce di Casale dove pericolosi fossi che intervallano la pavimentazione e la mancata posa dell’asfalto la fanno da padroni!
Come mai? Mancano i soldi per completare l’opera?

Scritto da:

Vincenzo Ceraldi

Avvocato cassazionista blogger da oltre un ventennio innamorato della sua terra e della sua famiglia che lo corrisponde! Amministratore comunale dal 2003 al 2008.