A CASANOVA LA MAMMA DI ANTONIO COMPIE CENT’ANNI GIOVEDI’

La notizia è di quelle che ci fanno tremare i polsi per la gioia e di quelle che vorremmo dare tutti i giorni e, considerato che siamo in un periodo negativo assai per tutti : pandemia, crisi sanitaria,

sociale e politica per nulla mitigata dalla scelta del nuovo Premier di cui molti temono manovre “lacrime e sangue” .

Sì la madre del mio amico di sempre dotato di pazienza infinita a far data da quando nel 1980 si candidò nella lista insieme per Carinola che vedeva candidato anche lo scrivente, lista che vide eletti consiglieri oltre al dott. Antonio Sciaudone anche il Geom. Carmine DI LORENZO e Carlo Paolella.

Indimenticabili i vibranti comizi tenuti dal dott. Antonio Sciaudone sul balcone del Preside PIERRI. Giovedì 11 Febbraio giorno in cui si celebrava il concordato tra Stato e Chiesa Cattolica ebbene quest’anno coincide con il centesimo aniversario della nascita della N.D. Signora Elena CICALA, appunto la madre di Antonio SCIAUDONE.

Probabilmente la notizia coglierà di sorpresa anche il Sindaco di S.Marco Evangelista, Dott. Gabriele CICALA,  cugino del Dott. Antonio e quindi nipote della Sig.ra Elena .

Chiaro che con questo articolo intendiamo felicitarci con la Nobil Signora Elena e con tutta la famiglia di Casanova di Carinola frazione che ha dato i natali a diverse persone che si sono distinte in campi e discipline professionali e culturali diverse!

Ora però sugli scudi c’è lei, questa splendida ed attivissima centenaria, questa donna che nata subito dopo la prima guerra mondiale ha attraversato giovanissima il periodo successivo alla prima ed alla seconda guerra mondiale.

La signora Elena fu sposa nel novembre del 1947 di Emanuele SCIAUDONE che purtroppo, a seguito di un un incidente e precisamente di un capottamento del trattore col quale stava lavorando nel fondo di sua proprietà in una parte di questo dove oggi crescono rigogliosi castagni i cui frutti sono marroni di buona qualità, nel Novembre del 1947, il padre di Antonio, che non si trovava neppure sul posto bensì a S.Giorgio a Cremano dove stava prestando servizio militare alla caserma delGenio trasmissioni dell’esercito.
Era il 14 maggio 1975. il giorno della sciagura che lasciò vedova la signora Elena appena cinquantacinquenne.
Una data scolpita ovviamente nella memoria del mio amico.

Lo stesso trattore fu protagonista anni dopo di un altro incidente. a Croce di Casale. Stavolta finì nel fosso laterale alla strada statale Appia , il trattore era condotto da Antonio Di Cresce che pure fin+ sotto il trattore ma senza gravi conseguenze.

Da allora fortunatamente in questo luogo nascono veri e propri tappeti di margherite, Antonio non ha più questo trattore sfortunato da qualche anno sostituito da altro trattore nuovo fiammante, indispensabile per l’attività agricola e ci auguriamo più fortunato.

vinc ceraldi
vincenzo.ceraldi@libero.it divieto di riproduzione immagini e scritto dirittiri servati a carinola.net