Era un giorno di ottobre quando una telefonata rivoluzionò il giorno seguente in senso positivo, ne avevo bisogno, e se avevo bisogno! Da un pezzo! Era Massimo al telefono, il

proprietario e gestore di un Airbnb sul lungomare di Mondragone. Mi dice che sono suoi ospiti una coppia di americani, Hellen and Ernest LALLO che gli avevano detto di annoverar antenati di origine carinolese la famiglia CERALDI!

Incredibile, dissi a me stesso e subito pensai che il mio papà mi disse che suo padre, Vincenzo, era stato in America! 

Che fosse mio parente venne in mente a Massimo e non è che ci vogliono mille ragionamenti per  giungere  alla conclusione almeno due sono i fattori  che lo hanno indotto, la prima  che da quasi cinquanta anni ho uno studio legale, ora chiuso, in pieno centro a Mondragone e poi, con Massimo, specie da un giovani ci siamo frequentati tanto

Ci demmo appuntamento per la mattina seguente, se non sbaglio un venerdì, io sarei andato a  trovarli all’AirBb&B . Così feci.

Appena ci incontrammo capii subito che avrei dovuto dare una spolverata al mio inglese, non proprio perfetto. Imparato da autodidatta grazie a mia moglie e alle lettere a lei, mia splendida compagna da cinquanta anni.

Bastarono poche battute che pure loro erano, diciamo così, non più giovanissimi e che lui era  praticamente un avvocato . 

Pensai che avrei dovuti condurre a CARINOLA con la mia BMW, anche lei non più giovanissima. Non fu così, avevano noleggiato probabilmente a CAPODICHINO, l’aeroporto di Napoli.

Quindi io con la mia auto e loro dietro di me. Durante il percorso, anche perché capii subito che erano discendenti dell’altra famiglia CERALDI che era a Carinola, dissi loro di prendere la provinciale per Falciano del MASSICO, patria come Mondragone.del Falerno, vino rinomato a far data dai tempi dell’antica Roma, di cui ieri 21 aprile si è festeggiato il compleanno.

A Casanova, frazione che trova lungo quella provinciale, abitava il più anziano della famiglia, che purtroppo  è deceduto proprio circa un anno fa. Quando giungemmo davanti alla sua villetta e bussai al campanello e qualcuno rispose che stava malissimo. Non mi arresi e telefonai al figlio ma, naturalmente era al lavoro a circa duecento chilometri da Carinola, mi arresi!

Giunti a Carinola, lui, che mi aveva anche detto che la sua parente, che lo legava a questo luogo, era una zia che abitava in un fabbricato aderente a Palazzo Marzano ,uno de diamanti di Carinola per anni trascurato, preda de ppIccioni ma grazie ad una ristrutturazione recente operata da tre giovani valenti Architetti è quasi tornato a splendere. Mi disse lui he avrebbe voluto tornarci, purtroppo però giunti al portone d’ingresso, gli operai non ci fecero entrare, stavano gettando il cemento sul pavimento dell’androne.

Dovettero accontentarsi  si fa per dire, della Cattedrale, delle tombe sarcofagi con i rispettivi resti.

Passammo quindi a Palazzo Novelli, perla dell’architettura catalana e poi, non poteva mancare un caffè al Bar Aurora ormai famoso per gli spumoni che il titolare, Antonio, prepara per il periodo estivo, durante il quale cade la festa di S.Bernardo, santo patrono di Carinola ultimo vescovo di VENTAROLI.

VENTAROLI è una piccola frazione a due chilometri circa da Carinola dalla cui famosissima  Basilica di S.Maria in FORO CLAUDIO, detta anche Episcopio, da cui, secondo la leggenda, i carinolesi avrebbero sottratta nottetempo le spoglie mortali del Santo Bernardo ..

Dopo il caffè, toccò anche ad Antonio spolverare il suo inglese, avendo anche lui, convolato a nozze con una signora statunitense, la sorella di Frank MATANO, attore e giudice  da anni di un programma di UNA PAY TV molto seguito ITALIA'S GOT TALENT.

Consigliai alla coppia di pranzare in un accorsato ristorante casertano che all’epoca si chiamava Locanda Battisti anche perché si trovava a via Battisti, ora so che si sono spostati da un’altra parte ,poco distante,non so se ha anche cambiato la denominazione ma non sarà cambiato lo splendido sapore delle spigole e frutti di mare cotti al vapore.

Anche loro in una telefonata fattami nel pomeriggio erano rimasti molto soddisfatti e non mancarono di ringraziarmi .

Decisero di visitare anche la Reggia settecentesca di Vanvitelli,  come ho ho visto nel video inviatomi da lui che oltre ad essere un collega per la professione è anche un blogger.

Percorso

Accetta Cookies

INFIORATA 2019

  • festa_maggio_concertino_vincitori.jpeg
  • festa_maggio_luminarie1.jpeg
  • infioorata19c.jpg
  • infiorata19.jpg
  • infiorata19a.jpg
  • infiorata19b.jpg
  • infiorata19d.jpg
  • infiorata19e.jpg
  • infiorata19f.jpg
  • infiorata19g.jpg
  • infiorata19h.jpg
  • infiorata19i.jpg
  • infiorata19l.jpg
  • infiorata19ljpg.jpg
  • infiorata19m.jpg
  • infiorata19n.jpg
  • infiorata19o.jpg
  • infiorata19p.jpg
  • infiorata19q.jpg
  • infiorata19r.jpg

Abbiamo 241 visitatori e nessun utente online

GDPR e EU e-Privacy

stazione_trenitalia4.jpg