21/12/2020

DOPO SESSA COMMISSARIATA ANCHE CARINOLA

By Vinc Ceraldi

Oggi insediati i Commissari prefettizi a Carinola dove, a differenza di Sessa Aurunca che ha due commissari, c’è ne sono tre ed uno di loro “ad acta per l’approvazione del bilancio”. A Sessa il bilancio tre mesi fa lo aveva già approvato l’avv. Silvio Sasso. Poi c’è stata la proroga che ha quindi consentito ai Commissari di approvarlo l’altro ieri!

Ma l’opera che a noi appare meritoria dei Commissari è la demolizione di quanto realizzato, si fa per dire, nell’ultimo periodo del governo RUSSO quello della “ giunta una e trina”, forse solo trina. Torna infatti in vita il settore della Polizia Urbana e l’UTC vede il ritorno di Urbanistica e Lavori Pubblici ma pare però che si sia deciso che l’ing. Antonio MENDITTO già nella prima decade di Gennaio prossimo vada via e per quanto riguarda la Polizia Urbana il Comandante sia il Com. di Sparanise Giovanni FUSCO. A CARINOLA infatti in pensione Pietro CICCARELLI e in malattia Pino Longobardo è rimasto il solo Nicola DI BIASIO. Stasera infatti c’è stato l’investimento di un pedone extracomunitario altezza ultima curva prima di Carinola sulla provinciale 44 e pare siano intervenuti i Carabinieri anche se pare che le lesioni non erano gravi. Torniamo alla gestione commissariale ed alle ultime delibere pubblicate .La delibera commiss.n.9 ha ripristinato i 5 settori di sempre:Aff.Gen.- Aff.Finanz.-UTC LL.SS.PP.=UTC URBAN.- Pol.Mun.con la n.4 Approvato il Regol. Graduazione,conferimento e revoca posizioni organizzative.Con le altre tre delibere del Comm.ad acta approvato il Bilancio Prev.2020-2022; Bilancio Previsione Equilibri Finanza Pubblica completi con integraz. dello stesso periodo . Pare che sia stata stilata anche la determina per incaricare e pagare all’esito la riparazione dell’orologio della Torre civica di Piazza De Rosa ormai muto da anni. Ci auguriamo che grazie ai Commissari riprenda i rintocchi che fanno tanto bene al cuore di chi è rinchiuso da decenni ed ha avuto questo compagno silente da troppo tempo per amministratori interessati ad altro. Non restano poi che là eliminazione delle barriere architettoniche del marciapiede antistante l’ingresso della casa comunale e lo scalino nonché un ascensore per anziani e disabili altrimenti impossibilitati ad accedere agli uffici comunali tutti o quasi e non solo quelli al primo piano!

Please follow and like us: