Controcorrente…SQUALLIDO&VERGOGNOSO
Grillo getta fango e umilia una ragazza che ha denunciato il figlio per stupro

Per il momento…pochi i commenti di condanna da parte delle donne e perché non anche dagli uomini del Movimento 5 Stelle per l’ inqualificabile video ove Grillo assolve suo figlio Ciro sulla vicenda del presunto stupro ai danni di una ragazza da parte di suo figlio ed amici , mentre in passato per molto meno
hanno massacrato , giustiziato e condannato la vittima di turno senza che vi fosse stato neanche una pronuncia in primo grado della Magistratura.
Massacrare e condannare gli altri, sopratutto avversari e competitori politici, senza avere alcuna pietà per i figli piccoli o genitori anziani, ha fatto la fortuna politica del Movimento 5 Stelle ma nel contempo ha creato una grande platea di donne ed uomini che sanno solo additare se non anche solo odiare.
Oltraggiare, offendere, coprire di volgarità, combattere il ” nemico ” politico, è il lascito ed il grande ” regalo ” fatto a tanti italiani dal Movimento 5 Stelle , a tutti quelli che ciecamente hanno creduto nella farlocca invenzione come la ” rivoluzione politica ” , ancorché si affacciano all’orizzonte una grande massa di loro elettori ed un cambio di linguaggio dei maggiorenti dei 5 Stelle. Credo che Grillo, Di Maio, Di Battista, Taverna & c. supportati dai due compari Travaglio e Scanzi, siano stati abili truffatori di nobili sentimenti di cittadini in buona fede, artefici di una promessa di cambiamento epocale dello stare in politica e che avrebbe cambiato in meglio l’Italia politica e sociale finendo solo per cambiare la vita a centinaia di loro. Credo che molti parlamentari del Movimento 5 Stelle, in particolar modo quelli più in vista,
saranno tristemente ricordati per aver avvelenato ancor di più il clima politico e sociale, basta andare a scorrere sui social i commenti che sostenitrici e sostenitori del loro Movimento per rendersi conto della miseria, della grande cattiveria e volgarità che contengono quando ad essere preso di mira è chi professa un pensiero politico opposto al loro, una valutazione politica diversa. Fino alla sentenza definitiva di condanna emessa dal Tribunale della Repubblica ogni cittadino è da considerarsi innocente come lo sono anche il figlio, del pregiudicato Beppe Grillo, ed i suoi amici de sospettati di stupro di gruppo ai danni di una giovane ragazza, ma
credo che ogni genitore, ogni cittadino debba sentire forte il condannare lo sciaugurato e vergognoso tentativo dell’ineffabile Grillo di umiliare e rovesciare sulla giovane vittima cumuli di fango e denunciare il silenzio assordante dei suoi adpeti ed il quasi silenzio assordante di qualche grande forza politica che fin da subito e senza alcuna titubanza avrebbe avuto tutte le ragioni per far sentire la propria voce e manifestare un forte dissenso e non in modo flebile come nelle ultime ore sta avvenendo.
Vergogna Grillo!