CRONACA E NERA

ARRESTATO RICERCATO PER RAPINA E SEQUESTRO DI PERSONA

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Carabinieri Marcianise

Nel pomeriggio del 24 settembre i carabinieri della Compagnia di Marcianise (CE) a seguito di attivazione da parte dei carabinieri della Compagnia di Trapani (TP), hanno arrestato B.B.I., cl. 1968, di

nazionalità rumena, in esecuzione al provvedimento di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Trapani.

Il ricercato, con precedenti specifici, è gravemente indiziato di essere l’autore di una rapina con sequestro di persona avvenuta sull’isola di Favignana il 10 maggio scorso, ai danni di una donna anziana.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Marcianise, acquisita la notizia della presenza del predetto nell’area di Marcianise, hanno immediatamente predisposto posti di controllo presso le principali arterie stradali e punti sensibili del territorio.

“Non avevamo particolari indicazioni che ci potessero portare al soggetto ma è stato il frutto di tutto il coordinamento dei nostri militari- ci ha dichiarato il capitano- li abbiamo visti impegnatissimi insieme alla centrale operativa sul territorio quindi prima hanno identificato i punti sensibili, le vie principali del nostro territorio, e siamo riusciti a trovarlo.

Il bello è che non avevamo una targa o una informazione che univocamente ci potesse portare a luiluiAll’interno della stretta maglia è finita, dopo poco, l’autovettura Ford che aveva attirato la loro attenzione con a bordo due soggetti sospetti che è stata intercettata dai militari, i quali hanno telefonato in centrale che ha proceduto a diramare a tutto il territorio al controllo del veicolo identificando il ricercato, che è stato accompagnato da un altro rumeno non ricercato e quindi è stato rilasciato mentre il soggetto ricercato è stato portato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (CE), su disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Il fermo dell’indiziato è il frutto dell’azione sinergica e tempestiva dei due reparti che hanno proceduto in coordinamento, garantendo un risultato immediato che ha consentito di assicurare alla giustizia l’autore del reato.