Categorie
Cronaca Attualita Politica Opinioni Protagonisti e Costumi

TEMPO DI PANDEMIA DI DEI EX MACHINA E DI PECORE SMARRITE

Li chiamavano proprio così i Draghi Mario “ante litteram” che avevano il compito di risolvere situazioni complicate, gli antichi autori nelle loro

opere teatrali sia di commedie come Plauto che di tragedie come Tucidide ! Opere che allietavano i giorni dei nostri progenitori dì almeno duemila anni fa!

Oggi più semplicemente si catapulta un banchiere sul quale non c’è proprio nulla da eccepire ma indicato dal presidente della repubblica che nel discorso di insediamento ha fatto rima “moneta” della quale si intende credo come nessuno con “pianeta”.

A parte una cinquantina di grillini, conteggiati ad occhio e croce, tutti gli altri, compresa la Lega di Salvini, hanno obbedito come Nino Bixio obbedì stoppando i mille a Teano!

Ormai vista la latitanza di partiti visto che la latitanza dei partiti è tale che qualcuno potrebbe suggerire a Zingaretti di scambiare il ruolo con il germano augurandoci che il serial non perda pubblico come il partito ha perduto, fino ad ora, elettori!

Piattaforma docet bisognerebbe che tutti i grillini all’unisono sostengano Draghi anche se DIBBA sostiene che essendo un movimento ogni iscritto può fare ciò che vuole e che se vengono cacciati, com’è avvenuto ad opera non si è capito bene, o almeno non l’ho capito io, da chi!

Ma non si rendono conti che con le espulsioni si rendono sempre più simili alle compagini che avrebbero dovuto combattere?

Non parlo di altri che esistono solo perché se ne parla solo ed esclusivamente quando “rompono” qualche compagine o coalizione poiché riteniamo che non sappiano fare altro e non meritano più di quanto hanno: sostegni solitari di “pecore smarrite”!