Cronaca politica fatti quotidiani

LA(LORO)POLITICA È L’ARTE D’IMPEDIRE. . .

“La (loro) politica è l’arte di impedire alla gente di impicciarsi di ciò che la riguarda”
Comunicato Stampa dell’Associazione Mondragone Bene Comune

Ci sarà sempre qualche “leone da tastiera” che cercherà di contrapporre i fatti alle parole e che si aggrapperà all’ideologia del fare (anche se il poco che viene fatto è fatto male). È una vecchia storia: anche chi costruiva i “mostri” dei cosiddetti “Palazzi Cirio”, rivolgendosi a quei pochissimi che allora osavano contestarlo, era solito vantarsi che lui faceva e che “le chiacchiere stavano a zero”. Le “chiacchiere” hanno sempre dato fastidio al potere di turno, che cerca sempre il modo di chiudere la bocca a chi si oppone al suo modo di fare (o non fare): ieri con l’olio di ricino e il manganello, oggi con le tastiere e i suoi inconsapevoli leoni. Nel comunicato dell’altro giorno sulla vulnerabilità sociale e materiale, l’AMBC ha “chiacchierato” riportando l’allarme del Tribunale dei minori, secondo il quale “nel Casertano è Mondragone a detenere il record degli abbandoni scolastici …”: http://www.contrastotv.it/mondragone-ambc-mondragone-ha-un-alto-indice-di-vulnerabilita-sociale-e-materiale/. A gennaio 2019 “chiacchierammo” di dispersione scolastica nel nostro comune e nei comuni limitrofi: https://www.81034.it/famiglie-difficolta-lanalisi-dellambc/. Noi possiamo solo “chiacchierare” e lo abbiamo fatto con dati alla mano. Ma loro che “chiacchierano di fare”, cosa hanno fatto per non lasciare le nostre “chiacchiere” sulla dispersione scolastica a zero? Da quando è scoppiata la pandemia “chiacchieriamo” di pedonalizzare la città, di restituirla ai pedoni, alle biciclette, alle attività ludiche, alla cultura, al cinema, al teatro, alle scuole e ai più piccoli e alle attività commerciali. Anche per permettere a quest’ultime (bar, pizzerie, ristoranti, ma anche altri negozi) di organizzare le proprie attività all’aperto, sfruttando marciapiedi, spazi pubblici e strade pedonalizzate: https://www.81034.it/coronavirus-fase-2-unaltra-citta-e-possibile/. Oltre che presidiare il monopolio dei parcheggi e della sosta, cosa hanno fatto “i chiacchieroni del fare”? Nei giorni scorsi abbiamo letto che a Bologna (come in tanti altri posti) i percettori del Reddito di Cittadinanza vengono utilizzati in lavori utili e i P.U.C. sono partiti: https://bologna.repubblica.it/cronaca/2021/04/14/news/curare_gli_orti_e_fare_laboratori_coi_bambini_a_bologna_il_primo_catalogo_dei_lavori_utili-296408575/. L’AMBC “chiacchierò” di P.U.C. a gennaio 2020 (la prima volta): https://www.81034.it/per-un-reddito-di-cittadinanza-utile-anche-alla-collettivita/ e dopo un anno è ritornata a “chiacchierare” sui Progetti Utili alla Collettività per criticare- a ragion veduta- i progetti che gli apicali comunali avevano messo a punto https://www.81034.it/mondragone-bene-comune-puc-destinati-al-flop/. Progetti che- nonostante il gran daffare dell’amministrazione del fare- sembrano per ora spariti nel nulla. http://www.contrastotv.it/mondragone-ambc-alla-ricerca-dei-p-u-c-perduti/. Stiamo andando verso la “bella stagione” e -al netto dell’incredibile vicenda delle illegittime proroghe delle concessioni balneari (queste non sono affatto chiacchiere, ma fatti loro!) – rischiamo anche quest’anno di arrivarci impreparati. L’AMBC a maggio scorso “chiacchierò” intorno a 10 proposte per il mare: https://www.81034.it/mondragone-bene-comune-10-proposte-per-il-mare/, e subito dopo ritornò a “chiacchierare” anche per stigmatizzare l’assurdo divieto di Pacifico imposto sulle spiagge libere: https://www.81034.it/perche-pacifico-ha-vietato-le-spiagge-libere-a-mondragone/. È passato un anno ma Pacifico e i suoi -presi dal tanto fare- si sono scordati che anche nel 2021 arriverà come ogni anno l’estate! Anche la prossima estate sarà all’insegna della prossimità. Continua infatti la tendenza verso le “case vacanze” (+80% di prenotazioni a luglio in Italia). Possibile che “i tanti fatti” dell’amministrazione Pacifico non riescano a considerare un progetto di recupero e risanamento dell’enorme patrimonio immobiliare cittadino “dormiente” (o affittato al nero) per trasformarlo in uno stock di case vacanze? A questo serviva e serve il Centro Servizi Turistici, che attraverso illegalità e illegittimità, “quelli del fare i loro porci comodi” stanno- per ora- negando alla città. Non abbiamo mai capito perché l’ex Assessore Antonio Federico sia stato fatto fuori. Anche perché Federico “chiacchierava poco e cercava di fare qualcosa”! Era stato- in una giunta alquanto modesta- di gran lunga il migliore assessore. Federico era riuscito, tra le altre cose, a fare qualcosa anche sulle discariche urbane che ammorbano la città. Discariche che con il “nuovo” assessore sono ritornate “come prima e più di prima”. Ne è eclatante esempio la discarica permanente di via Savona. Paul Valèry ha scritto che: “la politica è l’arte di impedire alla gente di impicciarsi di ciò che la riguarda. Noi continueremo a valutare, a criticare, a denunciare e a proporre. A fare cioè le nostre 4 “chiacchiere a zero” e ad impicciarci di tutto ciò che riguarda la città e la sua amministrazione. Continueremo ad impicciarci, per esempio, anche dei loro “Fermenti compiacenti”: https://www.thereportzone.it/comuni/mondragone/mondragone-bene-comune-fermenti-compiacenti/, oppure dei loro “Progetti di vite”. Un’ultima “chiacchiera”: parte la prima “Settimana Civica”, un’originale iniziativa dedicata alla valorizzazione e promozione dell’educazione civica delle giovani generazioni ttp://www.perlapace.it/settimana-civica-ricordarci-parte-comunita/, che si terrà dal 19 al 25 aprile 2021. La Settimana è organizzata in occasione della Festa della Liberazione e di due importanti ricorrenze: il 160° Anniversario dell’Unità d’Italia e il 75° della Repubblica. Durante la Settimana Civica si svolgeranno centinaia di attività organizzate da oltre 100 scuole di tutte le regioni italiane, dall’infanzia alla scuola secondaria di II grado, dall’Università e da oltre 100 Enti Locali allo scopo di valorizzare le prime esperienze di educazione civica realizzate nell’anno scolastico in corso e promuovere la cultura civica della cura, dei diritti e delle responsabilità alla luce delle grandi sfide aperte http://www.perlapace.it/. Quali sono le iniziative organizzate dall’“amministrazione del fare” per non lasciare le nostre chiacchiere a zero?

Potrebbe anche interessarti...